“L’intelletto può sbagliare, l’occhio no…Tiziano alle Scuderie del Quirinale

Tiziano,_flora,_dettaglioLa testa leggermente inclinata, la spalla scoperta, il seno lasciato all’immaginazione e la femminilità prosperosa da dea casta e sensuale, resa morbida e sontuosa dal “classicismo cromatico” di Tiziano, arriva dalla Galleria degli Uffizi con la bellezza ideale di Flora, insieme al colore seducente di Danae e la pioggia di monete d’oro
dal Museo di Capodimonte di Napoli, insieme agli altri
capolavori emotivi dell’artista fiorentino, indifferente ai movimenti artistici, ma protagonista di una rivoluzione pittorica ospitata dal lungo
percorso espositivo delle Scuderie del Quirinale.

Seguiremo questo lungo viaggio nel rinnovamento della cultura italiana ed europea operato dalla rivoluzione pittorica veneziana che con questa mostra si immerge nelle tonalità emotive sprigionata dalle pennellate  del Vecelio. Dallo Scorticamento di Marsia, Carlo V e l’Autoritratto…un viaggio nella magnificenza del colore di Tiziano che alla fine dipinge quasi tutto con le dita, avventurandosi nelle tenebre di una struggente spiritualità

This entry was posted in CLASSICI LOST IN ROME. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *